ECODOPPLER ARTERIOSO ARTI SUPERIORI

 

 

 

COS'E' L' ECOCOLORDOPPLER

L’Eco-Color-Doppler permette lo studio sia della morfologia (anatomia) che dei flussi (emodinamica) delle arterie. E’ possibile attraverso di esso studiare il diametro e lo spessore della parete dell'arteria oltre alle caratteristiche del flusso, quali la velocità e la direzione del sangue. L'uso del colore permette di ricostruire in tempo reale, sull’immagine anatomica ottenuta con il bidimensionale, le mappe dei flussi ematici all'interno delle arterie esaminate. Con questa particolare diagnostica possono essere studiate le principali arterie del capo e del collo:

- le arterie carotidi comuni (destra e sinistra) che risalgono il collo, in prossimità della mandibola si suddividono nell’arteria carotide interna che irrora gli organi contenuti nella cavità cranica e l’arteria carotide esterna che si distribuisce alla superficie esterna del cranio e del viso.

- le arterie vertebrali decorrono nella regione posteriore del collo dentro un canale osseo formato dalle vertebre cervicali e da qui, attraverso il foro occipitale, entrano nel cranio e si uniscono tra loro per formare il tronco basilare che a sua volta si divide nelle due arterie cerebrali posteriori. I due sistemi, il vertebro-basilare ed il carotideo, si congiungono alla base del cervello formando un poligono arterioso cosiddetto del Willis. 

Ampia applicazione dell'Eco-Doppler si ha anche per lo studio del sistema arterioso degli arti inferiori:

- L'Aorta addominale al di sotto dei Reni si divide in due grossi vasi: l'arteria Iliaca Esterna e l'arteria Iliaca Interna. Mentre l'Iliaca interna va ad irrorare gli organi genitali, quella esterna prosegue il suo decorso verso le gambe modificando via via il suo nome in arteria femorale, poplitea e tibiale (che a sua volta si divide in arteria tibiale anteriore e posteriore) fino ai piedi..

 

QUALI SONO LE INDICAZIONI ALL'ECOCOLORDOPPLER

La malattia aterosclerotica è la patologia più frequentemente studiata sia per il distretto dei tronchi sovraortici che per quello degli arti inferiori. La placca carotidea (ateroma) è la lesione aterosclerotica più frequente. Con il Doppler può essere eseguito uno studio morfologico della placca e una stima di quanto la placca sia in grado di ostruire il flusso sanguigno (stenosi).

Le stenosi importanti possono spiegare i disturbi del circolo cerebrale ma è molto importante lo studio delle caratteristiche della superficie della placca ateromatosa perché da essa dipende la potenzialità emboligena. Una placca che di base non ostruisce il flusso di sangue, può diventare ugualmente pericolosa perché dalla sua ulcerazione possono partire degli emboli (aggregati piastrinici) che chiudono i vasi periferici più piccoli con grave danno sul nutrimento del cervello. La conseguenza in questi casi può essere l'ictus e la paralisi.

Altre indicazioni all'esecuzione dell'esame riguardano l'ipertensione arteriosa presione alta), le cardiopatie, l'ipercolesterolemia, le malattie neurologiche, la cefalea (mal di testa) e le vertigini (capogiri).

 

COME SI EFFETTUA L'ESAME

Il paziente si corica sul lettino in decubito supino e la sonda ad ultrasuoni viene orientata in modo da seguire il decorso anatomico delle arterie da esplorare. Come nell'ecocardiogramma viene utilizzato un gel acquoso per facilitare il passaggio degli ultrasuoni che il trasduttore emette. Quando poi si ottiene una buona immagine bidimensionale si procede alla valutazione del flusso con il Color Doppler e può essere valutata con esattezza la velocità del flusso sanguigno.

Il nostro studio di cardiologia è in grado di effettuare il suddetto esame utilizzando le strumentazioni più adeguate ed aggiornate.

 

QUANTO COSTA UN ECODOPPLER DEGLI ARTI SUPERIORI?

€ 100,00

CONSULENZE CARDIOLOGICHE
ELETTROCARDIOGRAFIA BASALE
ELETTROCARDIOGRAFIA DINAMICA
ELETTROCARDIOGRAFIA DA SFORZO
DIAGNOSTICA STRUMENTALE
ECOCARDIOGRAFIA
ECODOPPLER TSA
ECODOPPLER AAII